Errare è umano,perseverare sarebbe “CASINIANO”…-

CASINI111.jpgMA LE POLTRONE ,QUELLE SI…casini.jpg

SI, SOLTANTO LA TUA….PER GALLEGIARE IN ETERNO NELLA MERDACCIA CHE PRODUCI  (per tutte le cazzate che dici agli italiani….Casini OK.jpg).

Con l’ideuzza della LISTA CIVICA PRO  MONTI,Fini,Casini e Montezzemolo si ripromettevano (uso il passato perchè il tutto è svanito in una sola notte,per indisponibilità dell’Allodola-Monti,che punta ancora più in alto),solo di salvare la “ghirba politica e la propria forchetta”.Rafforzandosi  una bandiera – IL MONTISMO – con l’efige  di un Baccalà affumicato, su un campo  giallo  del compromesso Politichese & Ruffianese .Che coprisse il vuoto  ideologico  del Centrismo,che non si è  mai capito  cosa sia  e cosa serva (solo stando al Centro ,hanno la capacita di buttarsi una volta a Destra , un’altra  a Sinistra ;da quando esiste il Casiniano a doppie staffe.Al di la di questo “puerile tentativo  di questi birilli di segatura”,di  “SUCCHIARE LA RUOTA”,come diceva Bartali (quello che diceva :Lè tutto da rifare),AL  PROFESSORE CHE SI DICE GUARDANDOSI ALLO SPECCHIO :”SONO IL SALVATORE DELLA PATRIA”.SI IL SALVATORE DELLA CASTA  E LO SPREMI  POPOLO. Essendo palesi  gli effetti della “CURA MONTI” sui cittadini ;essedendo incontestabile   che le redini  allo Spread le impugna ,con risultati  ondivaghi ,Mario Draghi,un prossimo papabile della politica italiana.Insomma siamo agli stessi livelli di merda di sempre.Se non ci leviamo una buona volta questi uomini  delle Banche e dei Vescovi,con l’accoppiata di questi ominicchi da baraccone afossatori dell’Italia  che, credono di tenere in pugno gli italiani soltanto dandole una carota a testa , facendoli strizzare a doverte dal SupeMario,pupillo di Napolitano e amico-nemico di Bersani.*ITALIANI BASTA .RIFONDIAMO UN’ALTRA ITALIA,PIU’ UMANA,PIU’ EQUA.BUTTANDO A FIUME QUESTA GENTAGLIA  CON IL GOZZO PROFONDO E IL CUORE  PIENO DI PELI.*…

Errare è umano,perseverare sarebbe “CASINIANO”…-ultima modifica: 2012-10-09T04:15:00+00:00da sergiogioia
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento